UNIONE ARO 2 BT

Unione di Comuni

Gara Servizi Minervino Murge – FAQ

settembre 20th, 2017

Quesito n. 1

Con riferimento alla data di scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione, si chiede quale delle due date indicate è da considerarsi valida:

 Bando di gara GUCE Termine ricezione domande 16.10.2017 ore 12:00

Bando di gara pubblicato sul sito 20 giorni dalla data di pubblicazione quindi 03.10.2017.

Risposta n. 1

Il termine ricezione domande è fissato al 16.10.2017 ore 12:00

Quesito n. 2 

Si chiede di conoscere la data della prima seduta pubblica.

Risposta n. 2

La data della prima seduta pubblica sarà comunicata ai partecipanti in tempo utile.

Quesito n. 3

Si chiede conferma che il codice CIG sia il numero 7195080FD5

Risposta n. 3

 Il codice CIG è 7195080FD5

Quesito n. 4

Si chiede conferma che tutti i riferimenti all'art. 38 del D.Lgs. 163/2006 vadano sostituiti con icorrispondenti soggetti pervisti dall'art. 80 comma 3 del D.Lgs. 50/2016

Risposta n. 4

Trattasi di refuso. Il riferimento corretto è l'art. 80 del D.Lgs. 50/2016

Quesito n. 5

Si chiede conferma che le dichiarazioni previste al punto III.2.b.3.a) e III.2.b.3.b) vadano aggiornate con i soggetti previsti dall'art. 80 comma 3 del D.Lgs. 50/2016

Risposta n. 5

Trattasi di refuso. Il riferimento corretto è l'art. 80 del D.Lgs. 50/2016

Quesito n. 6

Si chiede di rendere disponibile il Piano Programma Operativo.

Risposta n. 6

Il PPO è allegato sotto la denominazione Disciplinare Tecnico

Quesito n. 7

Si chiede di chiarire quali siano gli elementi minimi o fondamentali del Term Sheet e se tra questi siano previste indicazioni di tipo economico

Risposta n. 7

Gli elementi minimi del Term Sheet sono quelli contenuti nel PPO o Disciplinare Tecnico e non sono previste indicazioni di tipo economico

Quesito n. 8

Si chiede a quale dei due indirizzi al punto III.1.a) del bando è da far pervenire il plico.

Risposta n. 8

Entrambi gli indirizzi sono validi.

Quesito n. 9

Si chiede di confermare se è possibile modificare il CIG errato nella dicitura da apporre all'esterno del plico.

Risposta n. 9

Il CIG da apporre sul plico è 7195080FD5

Quesito n. 10

Si chiede di conoscere la data corretta del giorno e dell'ora di espetamento da apporre all'esterno del plico.

Risposta n. 10

Sul plico non va apposta nessuna data di espletamento.

Quesito n. 11

Con riferimento al punto III.2.b.3.c) si chiede di confermare che si intende: "le attestazioni di cui all'art. 80 comma 1 e 2"

Risposta n. 11

Si conferma. Le attestazioni da rendere sono quelle previste all'art. 80 comma 1 e 2 del D. Lgs. 50/2016.

Quesito n. 12

E' prevista una dotazione minima di mezzi per l'esecuzione del servizio ?

Risposta n. 12

Non è prevista una dotazione minima.

Quesito n. 13

Si chiede di conoscere gli impianti presso i quali vengono attualmente conferite le diverse frazioni di RSU.

Risposta n. 13

Secco residuo – Progetto Gestione Bacino BARI 5 Srl Impianto di Massafra;

Organico – Tersan Puglia Spa Impianto di Modugno.

Quesito n. 14

Di confermare che i costi di smaltimento del secco, dell'organico e di qualsiasi altra frazione sono a carico dell'A.C. e di specificare in capo a chi resteranno i proventi della vendita delle frazioni riciclabili.

Risposta n. 14

I costi di tutte le frazione sono a carico dell'A.C. e i proventi della vendita delle frazioni riciclabili restano al Comune.

Quesito n. 15

Di pubblicare le valutazioni economiche/finanziarie alla base del dimensionamento dei servizi richiesti.

Risposta n. 15

Il dato richiesto non è diposnibile.

Quesito n. 16

Con riferimento alla procedura di gara e in particolare al punto I.5 e successivo II.1 si chiede di chiarire se l'offerta di cui alla seconda fase procedurale, in caso di valutazione tecnica della stessa consisterà in una relazione tecnica (busta B) e una offerta economica (busta C).

Risposta n. 16

Nella seconda fase procedurale i concorrenti presenteranno il progetto tecnico scaturito dal "dialogo competitivo" e la relativa offerta economica.

Quesito n. 17

Si chiede di fornire l'elenco del personale attualmente impiegato per l'espletamento del servizio

Risposta n. 17

Elenco_personale

Ad integrazioni:

  • il CCNL applicato è Utilitalia
  • le ore lavorative settimanali sono pari a 36. E' in corso la procedura per il passaggio a 38 ore settimanali

Domanda n. 18

Si chiede conferma che le attività previste al Punto 1.2.e.2 Parte 1 del bando di gara ed all'art. 40 del Disciplinare Tecnico Prestazionale sono a carico dell'I.A.

in particolare:

1) acquisizione del terreno;

2) le opere di realizzazione del centro;

3) l'acquisto dei contenitori;

4) la gestione operativa.

Risposta n. 18

Il Punto 1.2.e.2 Parte 1 del bando di gara prevede: "il possesso, ovvero, l'impegno ad acquisirli di un cantiere / deposito ubicato nel territorio del Comune di Minervino Murge e dei mezzi e delle attrezzature idonee per il regolare svolgimento dei servizi" quindi non ci si riferisce a Centro Comunale di Raccolta.

Quanto all'art. 40 del Disciplinare Tecnico Prestazionale è un refuso infatti l'art. risulta escluso nell'infìdice ma non è stato cancellato nel testo. Ci scusiamo per l'errore.

Quesito n. 19

Al punto III.2.b.5 dichiarazione del bando di gara "… in ordine al fatturato nell'ultimo triennio (2014/2016), attestante che gli stessi sono pari almeno a complessivi euro 3.000.000,00 (tremilioni/00)" si fa riferimento al solo fatturato globale e non al fatturato specifico per servizi analoghi. Si ciede se la stazione appaltante ritiene soddisfacente il solo requisito del fattuarato complessivo nell'utimo triennio.

Risposta n. 19

Si fa riferimento al fatturato globale e non al fatturato specifico per servizi analoghi.

Quesito n. 20

Si chiede se gli oneri di selezione del multimateriale leggero o eventualmente di alte frazioni recuperabili siano a carico dell'Amministrazione comunale.

Risposta n. 20

Gli oneri di selezione del multimateriale leggero o eventualmente di alte frazioni recuperabili sono a carico dell'Amministrazione comunale.